Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Lun 04 Dic /14:21

ok JULIANA TRAIL, VALLE DELL’ISONZO

Lun 04 Dic

Un trekking tra il colore incredibile dell’Isonzo, i luoghi della grande guerra e le incredibili vedute del parco del Triglav, la montagna “sacra” per gli Sloveni. Quattro giorni con base nell’antico borgo di Tolmin per scrutare ogni angolo della valle e restare incantati dalla sua acqua latte-menta.

Il Juliana Trail è un lungo anello di circa 15 giorni che circonda il gruppo del Triglav, più famosa montagna della Slovenia rappresentata anche sulle monete di 50 cent. locali. Parco nazionale di assoluta importanza, custodisce un paesaggio selvaggio nella parte più centrale e più antropizzato nelle valli. Di cultura veneziana e asburgica la gente si dimostra accogliente e la cucina ricca di contaminazioni tra Italia e mondo austriaco.  Alloggeremo in un piccolo borgo in fondovalle dominato da un castello su un colle; borgo curato che conosce bene il turismo ormai da tempo. Le prime tre escursioni ci consentiranno di percorrere il fondovalle risalendo il fiume sino alle sorgenti, con un’acqua meravigliosa sempre a fianco, con colori semplicemente pazzeschi. Il quarto giorno ci sposteremo a est per raggiungere in auto il passo di Petrovo, che porta nella valle dei laghi Bohjni e Bled, per risalire il monte Lejnar e aprire le vedute alla valle e al massiccio del Triglav. Per la cima del Triglav ci vorrà un altro trekking, ma questo mondo fatto di foreste, di calcare, di grotte, di acqua latte-menta, di castelli ci avrà regalato un’immersione nelle Alpi Giulie di prim’ordine!

PROGRAMMA

1° giorno. Da Tolmin a Caporetto. Lasciati i bagagli in albergo, a Tolmin, nall’alta valle dell’Isonzo, partiremo subito in cammino verso Caporetto lasciando il castello di Tolmin e risalendo la valle. La valle si presenterà ampia ma da subito l’acqua dell’Isonzo la farà da padrone con il suo incredibile colore. Il percorso, sostanzialmente pianeggiante, ci consentirà di sgranchire le gambe passando dalle rovine di Sopotnica, tra gli ampi muri a secco, dal museo del formaggio, al castello di Tonocov. Una prima giornata dolce e di ambientazione.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 150 metri circa

Quota massima: 243 metri

Sviluppo:  17,0 km

2° giorno Da Caporetto a Bovec, visita al museo di Caporetto (facoltativa). Ci sposteremo per andare dove abbiamo lasciato il cammino il giorno prima, ovvero a Caporetto. Qui inizieremo il cammino riprendendo il corso dell’Isonzo in una valle che diventa sempre più stretta e che cambia direzione aggirando il monte Veliki Polovnik a Zaga. Con due dolci salite interrotte da una breve discesa, visiteremo le cascate di Kozjak, le gole dell’Isonzo a Caporetto, quelle di Trnovo, le cascate di Boka; vedremo i cambiamenti del letto dell’Isonzo dalle gole al letto di ghiaia sino ad arrivare nella piazza di Bovec contornati da un ambiente che ci segnalerà già i primi cambiamenti, evidenti il giorno successivo.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 450 metri circa

Quota massima: 464 metri

Sviluppo: 21,0 km

3° giorno. Da Misja Vas nella valle di Trenta e fino alle sorgenti dell’Isonzo. Ci sposteremo alla volta di Misja Vas nella valle di Trenta, nel regno della trota marmorata, specie endemica dell’Isonzo, nella parte più alta e più pura della valle. Passeremo a visitare la grande gola sotto il villaggio di Soča attraversando i villaggi di Trenta, Soča e Lepena dove potremo vedere case antiche e molto ben conservate, tipiche delle Alpi Giulie. Pittoreschi massi erratici sono oggi i luoghi popolari per praticare l’arrampicata, mentre vari punti panoramici sulle montagne sopra la Val Trenta e la Soča ci consentiranno di vedere anche il Triglav dalla frazione di Log. Infine, prima delle sorgenti dove l’acqua sgorga da una grotta da un laghetto sotterrane, tipico fenomeno di carsismo, passeremo vicino al torrente Mlinarica che ha scavato un canyon impressionante prima di sfociare nel Soča. Per raggiungere la sorgente bisogna percorrere un breve sentiero di montagna attrezzato.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 650 metri circa

Quota massima: 990 metri

Sviluppo: 22,0 km

4° giorno. Il monte Lajnar. Dopo avere preparato i bagagli ci dirigeremo al colle di Petrovo dove una strada carrareccia ci porterà verso il monte Lajnar con pendenza moderata. Poi con facile sentiero raggiungeremo la vetta dopo essere passati da alcune infrastrutture militari della prima guerra mondiale. Lassù godremo delle vedute sul parco nazionale e sul massiccio del Triglav, riassumendo un trekking punteggiato dai nomi della Grande Guerra. Scenderemo poi per lo stesso percorso della salita e tornati al passo potremo mangiare un boccone al rifugio Planinski Dom.
Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 750 metri circa

Quota massima: 1549 metri

Sviluppo: 8,5 km


RITROVO. Piazzale Lorenzo Lotto a Milano, sotto la scritta “Lido di Milano” o alla partenza dell’escursione. Se hai necessità di trovare altre soluzioni contattaci e ci accorderemo.

PRANZO. Pranzo al sacco. Il primo giorno è necessario avere con sé il pranzo al sacco sin dalla partenza (per info leggi qui).

EQUIPAGGIAMENTO. Attrezzatura classica da escursionismo che comprenda guscio antivento e antipioggia, capi vari che permettano la vestizione a strati sovrapposti, borraccia, crema solare ad alta protezione, occhiali da sole, guanti, cappello, lampada frontale (per info leggi qui).

SISTEMAZIONE. In albergo con camere doppie o triple. E’ possibile in camera singola previa disponibilità e sovrapprezzo. Chiedi alla guida e scrivilo nelle note del modulo di iscrizione.

VARIAZIONI DI PROGRAMMA. Il programma può anche variare. La guida rimane l’unico giudice del programma che può modificare in qualsiasi momento per motivi di sicurezza in base alle condizioni meteorologiche, ambientali o in relazione al livello fisico e tecnico degli escursionisti.

INCLUSO NEI COSTI. L’accompagnamento da parte di un AmM Guide Alpine regolarmente iscritto al Collegio di appartenenza e in possesso di assicurazione professionale RC, il vitto e l’alloggio in mezza pensione, le spese della guida. I Soci Wellness Wizard A.S.D. godono, inoltre, di assicurazione infortuni durante l’escursione inclusa nella quota associativa di € 20,00 annui (per info leggi qui).

ESCLUSO DAI COSTI. I pranzi e i costi di viaggio. Ogni altro costo non esplicitato alla voce “INCLUSO NEI COSTI”.

COSTI DI VIAGGIO. I costi di viaggio sostenuti dagli autisti di tutte le auto utilizzate sono divisi tra i partecipanti in modo equo, ad eccezione degli autisti stessi. In caso di una sola auto con equipaggio formato da tre partecipanti di cui uno è l’autista, questo condivide le spese di viaggio in modo equo. In ogni caso la guida non partecipa alle spese di viaggio.

CAPARRA E SALDO. L’iscrizione prevede il versamento della caparra (per info leggi qui). Il saldo è da effettuare in contanti durante l’evento.

ISCRIZIONI E DISDETTE. Ci si prenota attraverso il modulo di iscrizione del sito che ha valore legale di contratto. In caso di condizioni ambientali non consone l’uscita verrà spostata o annullata. Le DISDETTE devono essere TEMPESTIVAMENTE COMUNICATE alla guida dell’escursione tramite E-MAIL.  La disdetta non comporta il pagamento della quota indicata nella scheda se effettuata entro 10 GIORNI dall’inizio dell’evento. Successivamente comporta il pagamento del 70% dell’intera quota da effettuare tramite bonifico bancario (per info leggi qui).