Caricamento Eventi

Mar 28 Gen /07:00 - Lun 10 Feb /09:00

Gratuito

PATAGONIA, TRAVERSATA CAMPO HIELO SUR + GRANDI CLASSICI

Mar 28 Gen - Lun 10 Feb

Un trekking in due tempi per un’opera completa. La traversa della terza più grande estensione di ghiaccio al mondo nello scenario di vette e ghiacciai di assoluta bellezza. Fiz Roy, Cerro Torre, Piergiorgio, Perito Moreno. Poi ancora escursioni in giornata per completare con gli altri imperdibili della Patagonia!

Il Campo Hielo Sur è formato da 49 ghiacciai, tra cui l’Upsala, il Marconi, il Viedma e il Perito Moreno in Argentina e IL Pio XI, l’O’Higgins e il Gray in Cile. Il trekking si articolain due parti. La prima sui ghiacci per circa 90 km entrando sul ghiacciaio Marconi e aggirando a occidente i picchi del Fitz Roy e del Cerro Torre, per ammirare il maestoso Circo de los Altares al largo del passo del Viento. La seconda visitando con escursioni di giornata i grandi classici della Patagonia come Laguna de los Tres, Laguna Torre, Loma del Pliegue Tumbado, Perito Moreno Pasarelas.

Non è richiesta alcuna abilità tecnica particolare con ramponi e racchette da neve, ma sono necessarie ottime condizioni fisiche e capacità escursionistiche per affrontare lunghe giornate di cammino pur con il bagaglio trasportato.

PROGRAMMA

1° giorno. Arrivo all’aeroporto di El Calafate e trasferimento a El Chalten. Pernottamento in ostello con cena e prima colazione (camerate e bagni condivisi).

2° giorno. El Chalten – La Playita. Incontro con le guide e verifica degli equipaggiamenti e delle attrezzature. Illustrazione del trekking e trasferimento dedicato per raggiungere fiume Electrico, a 24 km di distanza. Qui inizieremo il nostro trekking fino al campo di Piedra del Fraile ai margini della foresta.

Dislivello: +700 m. Tempo di cammino: 6 h

3° giorno. La Playita – Refugio Gorra Blanca. Giorno chiave della spedizione e primo test dei venti che possono essere molto forti sin dall’imbocco del ghiacciaio Marconi, uno degli accessi al Campos de Hielo Sur. Ci sveglieremo con le prime luci e, dopo colazione, inizieremo l’escursione. In breve saremo sul ghiacciaio Marconi verso il passo a quota 1250 m, dove inizieremo a usare i ramponi per la salita per poi progredire in cordata sulla massima pendenza. Dietro di noi, alzandoci di quota, compariranno il maestoso Monte Pier Giorgio, il Cerro Fitz Roy, l’Aguja Polone mentre, una volta completata la salita, si aprirà il Campos de Hielo Sur delimitato da Cordones, Kolliker, Gaea, Mariano Moreno e Vulcano Lautaro. Arrivati al campo godremo ancora di meravigliose vedute.

Dislivello: +800 m. Tempo di cammino: 8 h

4° giorno: Rifugio Gorra Blanca – Cicro de Los Altares. Al mattino presto un assistente caricherà le slitte così da consentirci di camminare più leggeri. Con le racchette da neve inizieremo a camminare ammirando sin da subito il Los Hongos de Hielo sul Cordon Marconi, il ghiacciaio sotto i nostri piedi, il vulcano Lautaro e il Mariano Moreno. Arrivati al Circo de los Altares saremo al cospetto della parete ovest di Cerro Torre, dell’Egger e dello Standhart. Molto probabilmente qui dovremo costruire delle barriere di neve per ripararci dal vento. Una volta installate le tende, ceneremo in uno dei più bei luoghi della Terra.

Dislivello: +50 m. Tempo di cammino: 7 h

5° giorno: Circo de Los Altares – Laguna Ferrari. La mattina inizieremo con una leggera discesa verso sud con slitte e racchette da neve. Poi passeremo su ghiaccio e poi cammineremo su terreno fino ad accamparci nei pressi della laguna Ferrari. Se avremo tempo e se il meteo lo consentirà, potremo compiere un’escursione sino al rifugio Paso de Viento a quota 1500 m.

Dislivello: +250 m. Tempo di cammino: 8 h

6° giorno. Laguna Ferrari – Laguna del Toro. Ancora di prima mattina, cominceremo a camminare su un facile itinerario verso il Paso del Viento, ma dopo una salita di circa 300 m lo scenario cambierà completamente e domineremo lo splendido e infinito ghiacciaio di Tunel. Da qui scenderemo fino a raggiungerlo e dopo averlo attraversato dovremo affrontare il guado del fiume. Di li a poco saremo arrivati al campo con la sorprendente veduta sulla foresta.

Dislivello: +300 m. Tempo di cammino: 7 h

7° giorno. Laguna del Toro – El Chalten. Ci sveglieremo la mattina presto e torneremo a El Chalten su un facile sentiero attraverso La Loma del Pliegue Tumbado, ultimo grandioso paesaggio per il nostro saluto al trekking. Penottamento a El Chalten.

Dislivello: +450 m. Tempo di cammino: 6 h

Se non ci serviranno questi due giorni, ovvero se non avremo avuto problemi durante il trekking, potremo prolungare il trekking fino a Paso Huemul per arrivare il giorno seguente a Bahía Túnel dove dovremo tornare a Hornos in barca e poi a El Chalten con un transfer. In tal caso i costi del prolungamento sono esclusi e saranno definiti in funzione del numero dei partecipanti.

8° giorno. A disposizione. Per gestire un eventuale meteo sfavorevole o altri problemi durante il trekking, altrimenti la giornata sarà libera per relax, shopping e visite alla città. Penottamento a El Chalten.

9° giorno. A disposizione. Per gestire un eventuale meteo sfavorevole o altri problemi durante il trekking, altrimenti la giornata sarà libera per relax, shopping e visite alla città. Penottamento a El Chalten.

10° giorno. Escursione a Laguna de los Tres. Il trekking inizierà a El Chaltén, passando per la laguna di Capri che ti porterà ai piedi del Monte Fitz Roy fino a raggiungere l’incredibile laguna de los Tres. Penottamento a El Chalten.

Dislivello: +800 m. Tempo di cammino: 7 h

11° giorno. Escursione a Laguna Torre. Partiremo da El Chalten verso la valle del fiume Fitz Roy fino alla sua sorgente. Un primo belvedere situato presso la gola offre un’impressionante vista panoramica sul Cerro Solo, sulla catena dell’Adela, sul Cerro Torre e sul Monte Fitz Roy. Passato il campo De Agostini il sentiero prosegue verso la morena frontale per raggiungerne la cresta e scenderla sino alla laguna che raggruppa sulla sua riva numerosi iceberg. Penottamento a El Chalten.

Dislivello: +600 m. Tempo di cammino: 6 h

12° giorno. Escursione a Loma del Pliegue Tumbado. Si tratta di una montagna molto dolce con un belvedere dal quale il panorama è fantastico. Ci trasferiremo al Centro Visitatori del Parco Nazionale Ceferino Fonzo e attraverseremo la Pampa De las Carretas, definita a sud il Lago Viedma e a nord-ovest da tutta l’imponenza delle Ande dove si dispiegano spiccano il Cerro Torre e il Cerro Chaltén. Una volta usciti da un bel bosco saremo di fornte a un’incredibile vista su gran parte delle montagne della zona. Penottamento a El Chalten.

Dislivello: +1100 m. Tempo di cammino: 7 h

13° giorno. Visita al ghiacciaio del Perito Moreno. Il classico dei classici, ma imperdibile proprio per questo. Concluderemo così il notro trekking con un trasferimento verso l’ultimo contatto con il parco nazionale Los Glaciares, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, per ammirare i meravigliosi paesaggi panoramici del Perito Moreno dalle passerelle pedonali. Rientro a El Chalten e penottamento.

Dislivello: +300 m. Tempo di cammino: 4 h

14° giorno. Rientro a El Calafate e partenza per l’Italia. Dopo colazione, trasferimento in aeroporto.

 

La quota include:

• guida italiana e guida locale

• alloggi in albergo o ostello in mezza pensione quando non in traversata (la prima e l’ultima sera è inclusa solo la colazione)

• sistemazione in tenda durante la traversata con colazione, pranzo e cena

• ogni spesa dello staff

• permessi per National Park

• tasse governative e locali.

• portatori (bagaglio massimo di 15 kg a testa con costo aggiuntivo di € 1200,00)

La quota non include tutto quanto non specificato nella voce “la quota include”, comunque:

• ogni costo dovuto al prolungamento del viaggio per qualsiasi motivo o i costi indotti da cambi di programma della traversata che inducano a notti non in tenda

• visto di ingresso in Argentina

• eccesso di carico per il bagaglio

• voli internazionali

• assicurazione medica e di viaggio

• qualsiasi spesa personale (ad esempio telefono, lavanderia, ricarica batterie e connessione wi-fi, acqua, doccia, biglietti museali e affini, bevande extra)

• mance per la guida locale, i portatori, gli autisti.

Attrezzatura. Attrezzatura classica da escursionismo. Considera che cammineremo ia basse quote, ma con temperature anche sotto zero. Consultati con la guida per dubbi e informazioni.

Stato fisico e di salute. consultati con la guida per ottenere al meglio lo stato fisico che ti possa consentire di vivere al meglio il trekking e consultati con un medico per le profilassi e il tuo stato di salute.

Assicurazione medica e di viaggio. Consigliamo, con ottime coperture e costi contenuti, in particolare per spese mediche, furto o danneggiamento del bagaglio, soccorsi e rimpatri, assistenza legale, annullamento del viaggio prima della partenza, riprenotazione di voli a causa di ritardi durante il viaggio, con assistenza in italiano, la polizza Explorer di World Nomads.

Iscrizioni: ci si prenota attraverso la scheda di iscrizione del sito che ha valore legale di contratto. La disdetta, se data entro i trenta giorni precedenti l’uscita, comporta, comunque, il pagamento dell’intera quota. Il numero massimo di posti è 8. In caso di condizioni ambientali non consone l’uscita verrà spostata o annullata. L’iscrizione si intende perfezionata al versamento della caparra.