Caricamento Eventi

Lun 27 Mag /07:00 - Ven 31 Mag /16:00

Gratuito

VIA FRANCIGENA DA MARTIGNY AD AOSTA

Lun 27 Mag - Ven 31 Mag

Dove il pellegrino Sigerico, arcivescovo di Canterbury camminò oltre un millennio fa’. Questa volta, nella parte più montuosa, nel passaggio sulle Alpi tra Svizzera e Italia al passo del Gran San Bernardo, tra pareti di roccia e verdi vallate di boschi e pascoli.

Un Cammino di sette giorni là dove Sigerico nel 990 camminò per tornare da Roma dove il Papa gli diede il Pallio. Sigerico, Arcivescovo di Canterbury tornò oltre la Manica a piedi in 79 tappe. Noi ne faremo 5, ma ci basteranno per capire cosa vuole dire camminare su strade bianche e sentieri in uno dei paesaggi più belli dell’intero cammino, la traversata delle Alpi nella sua parte più alta, tra montagne imponenti, verdi boschi e dolci pascoli. Raggiungere il colle del Gran San Bernardo, il punto più alto dell’itinerario a quasi 2500 m di quota, sarà il compimento della salita che verrà ripagato dall’incredibile bellezza del paesaggio alpino e dal maestoso Ospizio con la sua Chiesa e il suo tesoro, fondato intorno al 1100 da Bernardo d’Aosta. Tra pascoli e, ovviamente, cani San Bernardo, la discesa sarà un vero e proprio sollievo, ma anche un vero e proprio trionfo con l’arrivo ad Aosta e con il panorama della valle davanti agli occhi. Un’esperienza che ci porteremo addosso per la vita, come se la porteranno le nostre scarpe!

PROGRAMMA

1° giorno: da Martigny a Orsières. Partiremo con la prima tappa della salita verso il colle del Gran San Bernardo con un sentiero a tratti ripido che conduce attraverso la strettoia Les Trappistes fino a Sembrancher, villaggio dal carattere medievale. Un sentiero escursionistico, che lascia poi spazio all’antica via di Napoleone, più dolce, che ci porterà sino a Orsières.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 500 metri circa

Sviluppo: 19,3 km

2° giorno: da Orsières a Bourg Saint Pierre. La strada conduce dapprima su un sentiero nel bosco a sinistra del fiume, poi a destra del fiume sullo storico sentiero che da Liddes porta alla cappella di Notre Dame de Lorette alle porte di Bourg Saint Pierre.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 650 metri circa

Sviluppo: 13,6 km

3° giorno: da Bourg Saint Pierre al colle del Gran San Bernardo. Questa è senza dubbio la tappa più simbolica e suggestiva!  La via per il passo si snoda su una strada utilizzata da millenni che conduce all’ospizio in cui Napoleone e il suo esercito si riposarono dalle fatiche della guerra. Qui i cani San Bernardo erano allevati dai monaci, dapprima per il trasporto di carichi e, in seguito, anche come cani da soccorso. Numerosi scavi archeologici punteggiano la salita, soprattutto a l’Hospitalet e sul colle del Gran San Bernardo.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: 850 metri circa

Sviluppo: 12,4 km

4° giorno: dal colle del Gran San Bernardo a Echevennoz. Dopo la facoltativa visita al museo dell’Ospizio e all’attiguo canile in cui vengono allevati i campioni della razza San Bernardo, ci incammineremo verso il confine. Da qui ci aspetta una mulattiera panoramica che scende gradualmente verso valle. Attraverseremo gli incantevoli borghi di Saint Rhemy en Bosses, Saint Leonard, Saint Oyen, Etroubles, fino al termine della tappa a Echevennoz.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: -1250 metri circa

Sviluppo: 14,9

5° giorno: da Echevennoz ad Aosta. Questa tappa si svolge in gran parte lungo suggestivi tratti di sentiero che costeggiano i “rus”, antichi capolavori di ingegneria idraulica, ovvero piccoli canali artificiali che convogliano l’acqua dai torrenti verso i campi coltivati. I tratti pianeggianti lungo i canali si alternano a ripide discese. Nella seconda parte della tappa attraverseremo splendidi frutteti prima di entrare ad Aosta, città di fondazione romana per concludere il trekking.

Difficoltà: E, escursionistica

Dislivello: -800 metri circa

Sviluppo: 13,8 km


RITROVO. Piazzale Lorenzo Lotto a Milano, sotto la scritta “Lido di Milano” o alla partenza dell’escursione. Se hai necessità di trovare altre soluzioni contattaci e ci accorderemo.

PRANZO. Pranzo al sacco. Il primo giorno è necessario avere con sé il pranzo al sacco sin dalla partenza (per info leggi qui).

EQUIPAGGIAMENTO. Attrezzatura classica da escursionismo che comprenda guscio antivento e antipioggia, capi vari che permettano la vestizione a strati sovrapposti, borraccia, crema solare ad alta protezione, occhiali da sole, guanti, cappello, lampada frontale (per info leggi qui).

SISTEMAZIONE. In albergo con camere doppie o triple. E’ possibile in camera singola previa disponibilità e sovrapprezzo. Chiedi alla guida e scrivilo nelle note del modulo di iscrizione.

VARIAZIONI DI PROGRAMMA. Il programma può anche variare. La guida rimane l’unico giudice del programma che può modificare in qualsiasi momento per motivi di sicurezza in base alle condizioni meteorologiche, ambientali o in relazione al livello fisico e tecnico degli escursionisti.

INCLUSO NEI COSTI. L’accompagnamento da parte di un AmM Guide Alpine regolarmente iscritto al Collegio di appartenenza e in possesso di assicurazione professionale RC, il vitto e l’alloggio in mezza pensione, le spese della guida. I Soci Wellness Wizard A.S.D. godono, inoltre, di assicurazione infortuni durante l’escursione inclusa nella quota associativa di € 20,00 annui (per info leggi qui).

ESCLUSO DAI COSTI. I pranzi e i costi di viaggio. Ogni altro costo non esplicitato alla voce “INCLUSO NEI COSTI”.

COSTI DI VIAGGIO. I costi di viaggio sostenuti dagli autisti di tutte le auto utilizzate sono divisi tra i partecipanti in modo equo, ad eccezione degli autisti stessi. In caso di una sola auto con equipaggio formato da tre partecipanti di cui uno è l’autista, questo condivide le spese di viaggio in modo equo. In ogni caso la guida non partecipa alle spese di viaggio.

CAPARRA E SALDO. L’iscrizione prevede il versamento della caparra (per info leggi qui). Il saldo è da effettuare in contanti durante l’evento.

ISCRIZIONI E DISDETTE. Ci si prenota attraverso il modulo di iscrizione del sito che ha valore legale di contratto. In caso di condizioni ambientali non consone l’uscita verrà spostata o annullata. Le DISDETTE devono essere TEMPESTIVAMENTE COMUNICATE alla guida dell’escursione tramite E-MAIL. La disdetta non comporta il pagamento della quota indicata nella scheda se effettuata entro 15 GIORNI dall’inizio dell’evento. Successivamente comporta il pagamento del 70% dell’intera quota da effettuare tramite bonifico bancario(per info leggi qui).